Polizze RCAuto:l’Antitrust segnala.

1.jpg

L’AGCM-Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato- ha segnalato agli Organi Istituzionali la propria valutazione di  “sussistenza di problematiche concorrenziali e di tutela dei consumatori nel mercato dell’assicurazione per la responsabilità civile auto”. Raccomando anche in questo caso la lettura del documento completo, disponibile nella sua versione integrale sul sito dell’Autorità.

La segnalazione, partendo dalla considerazione che in  Italia, ogni anno, solamente il 4% circa dei consumatori cambia compagnia di assicurazioni, a fronte del 21% della Germania e del 35% del Regno Unito, concentra la propria attenzione sulla assimetria contrattuale che si determina tra consumatore e compagnia , che di fatto scoraggia la mobilità verso altre imprese e riduce il confronto tra le varie offerte disponibili a una semplice comparazione di prezzo.

Si sottolinea la necessità di maggiore chiarezza e semplicità della informazione precontrattuale, con particolare riguardo alle regole di variazione di premio per gli effetti del Bonus Malus. La abolizione della clausola di tacito rinnovo, e la necessità di ulteriori interventi di revisione e semplificazione contrattuale e normativa, sono sicuramente gli elementi di maggiore presa agli occhi dei consumatori, e delle rispettive associazioni di tutela che se ne impadroniranno.

Ancora una volta viene chiesto al mercato di rendere la propria offerta confrontabile con chiarezza e semplicità, per apprezzare il più completamente possibile le diverse modulazioni dell’offerta anche all’interno di un mercato di assicurazione obbligatoria, che in quanto tale non deve certamente precludere la intelleggibilità di un contratto così complesso come quello della RCAuto. Pronta la prima replica dell’ANIA che manifesta critica disponibilità e fiducia nel prossimo preventivatore automatico. Fa eco l’ISVAP con il comunicato stampa odierno

L’Autorità osserva ancora che “l’affidarsi ai suggerimenti dell’intermediario, in genere legato da un rapporto di agenzia ad una sola impresa”, rappresenta una ulteriore condizione di sbilanciamento comparativo a sfavore del consumatore.  E riprende ancora l’argomento del monomandato aggiungendo che “La difficoltà di confrontare l’offerta contrattuale di imprese concorrenti, in un contesto distributivo caratterizzato dalla netta prevalenza di agenti spesso monomarca e dall’assenza di fatto di consulenti e distributori indipendenti, rappresenta una delle cause della bassa mobilità della domanda”.

Personalmente osservo che ancora una volta emerge una “assimetria” consultiva preliminare tra i vari enti deputati a produrre osservazioni e a proporre emendamenti, quasi si trattase di un inconciliabile differimento di comunicazione tra le parti interessate.

Suggerire l’introduzione del non tacito rinnovo è un opportuno allineamento alle condizioni contrattuali dei canali attualmente alternativi alla distribuzione agenziale. Riporre però promesse di maggiore competitività nell’introduzione del plurimandato è sicuramente un auspicio di allargamento della forbice competitiva, ma genera aspettative nei consumatori che non potranno essere soddisfatte completamente, e non certamente per incapacità dei futuri agenti plurimandatari.

Il mercato delle assicurazioni avrà certamente bisogno di una relazione con i clienti tale da produrre una informazione corretta e equilibrata, non riconducibile a altri settori di servizi, libera da solidarietà corporative, ma pronta a fare della qualità dell’offerta l’elemento di rinnovo distintivo che dovrà accompagnare con una adeguata etica informativa e contrattuale. E gli agenti, nella presa di possesso della loro nuova identità, avranno un ruolo primario.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...