Errori in Sanità: il punto di fuga dell’ANIA.

E’ stato pubblicato sul sito web dell’ANIA il testo integrale della audizione del Direttore Generale Dario Focarelli, tenutasi lo scorso 31 ottobre 2012, presso la Commissione Parlamentare di inchiesta sugli errori in campo sanitario e sulle cause dei disavanzi sanitari regionali.

Il documento evidenzia anche ai lettori più disattenti la posizione, o meglio la non posizione dell’ANIA in merito al delicato tema delle coperture assicurative in Sanità. Infatti  un rapido cenno indiretto al cosiddetto decreto Balduzzi (che proprio nello stesso giorno della audizione veniva definitivamente convertito in legge)  è la occasione per l’ANIA di …

… notare che spesso, nella discussione parlamentare in tema di malpractice medica, vengono proposte misure riguardanti le coperture assicurative che a nostro avviso, come spesso abbiamo argomentato, non sembrano apportare alcun beneficio né riguardo la mitigazione del fenomeno né riguardo al miglior funzionamento del mercato assicurativo in questo settore Riteniamo utile, pertanto,  illustrare nel seguito alcune opzioni di policy, riconosciute a livello internazionale, in tema di malpractice medica e di sua copertura assicurativa…

Dopo questa preliminare considerazione l’ANIA ripropone un rapido riassunto delle cause, peraltro già note a tanti, che secondo la associazione sono alla base dell’aumento del numero delle denuncie per malpractice medica, e sbrigativamente conclude …

Per il sistema assicurativo le conseguenze riguardano le ingenti perdite economiche dovute ad una errata tariffazione delle coperture, i rapporti più difficili con gli assicurati a causa dell’inevitabile aumento dei prezzi e delle più stringenti condizioni contrattuali e assuntive, la rarefazione dell’offerta a causa dell’oggettiva difficoltà nel prevedere gli sviluppi del fenomeno

Forse assicuratori e aziende sanitarie avrebbero meritato una posizione meglio qualificante da parte dell’ANIA su un argomento tanto delicato e di valenza sociale indiscutibile.

A fronte di aziende sanitarie che sempre più massicciamente ricorrono all’autonomo governo nella gestione delle richieste di risarcimento per errori sanitari, sia per soggettive valutazioni di convenienza rispetto all’ammontare dei premi di rinnovo richiesto dagli ormai “rarefatti” assicuratori ancora operanti nel settore, e sia per la crescente irreperibilità di assicuratori disposti a quotare rischi in scadenza e rimessi sul mercato che ormai non vengono più ritenuti assumibili, l’ANIA avrebbe dovuto indicare una strada lungo la quale, prevenzione e informazioni, condizioni contrattuali e innovazioni legislative ipotizzabili, possano prospettare un futuro nel quale il rapporto sanità e assicurazioni riacquisti il ruolo negoziale che gli dovrebbe essere proprio.

Invece l’ANIA sceglie la via dell’abbandono rassegnato, trincerandosi dietro suggerimenti e proposte, peraltro già protagoniste di innumerevoli occasioni di confronto sull’argomento, che non vengono accuratamente considerate funzionali a una ripresa, seppur rigorosamente condizionata,  della vitalità assicurativa del settore.

E’ una visione notarile rinunciataria verso un protagonismo necessario,  che sarebbe invece il presupposto primario di una rappresentanza imprenditoriale che pensiamo ancora capace di esprimere proposte e soluzioni, anzichè semplici cataloghi di problemi e lamentele.

Si chiama capacità di visione  la migliore qualità che in tempi non certamente facili viene richiesta agli imprenditori di ragionevole prospettiva, che non vogliono assumersi i rischi, questi sì da evitare, di un immobilismo senza futuro.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...