Tentata l’imitazione del preventivatore dell’ISVAP. Ancora una volta la Rete va “a pesca” degli sprovveduti.

COMUNICATO STAMPA DEL 9 FEBBRAIO 2012

 L’ISVAP segnala l’esistenza del sito web

 www.iltuopreventivatore.it

 con indirizzo quasi identico (è presente l’articolo “il” in più) a quello del servizio pubblico di confronto delle tariffe r.c.auto “tuOpreventivatOre” (www.tuopreventivatore.it)

promosso dall’ISVAP e dal Ministero dello Sviluppo Economico quale iniziativa a vantaggio dei consumatori per consentire di confrontare i preventivi delle imprese di assicurazione operanti nel ramo r.c.auto. Il sito web in questione utilizza loghi, nomi ed espressioni volti ad ingenerare negli utenti l’erronea convinzione di avvalersi del sito istituzionale. I contenuti del sito in questione, invece, non sono in alcun modo controllati, né certificati da parte delle Autorità. L’ISVAP sta ponendo in essere ogni azione idonea a inibire l’uso del dominio e richiama, pertanto, l’attenzione degli utenti e degli operatori del mercato assicurativo sul fenomeno segnalato. Si ricorda che l’unico sito web istituzionale è http://www.tuopreventivatore.it, cui è possibile accedere anche attraverso il sito del Ministero dello Sviluppo Economico (http://www.sviluppoeconomico.gov.it) e quello dell’ISVAP (www.isvap.it).

Si invitano gli Organi di informazione a dare il massimo risalto al presente comunicato nell’interesse degli utenti.

Forse non dovremmo essere particolarmente colpiti da questa segnalazione dell’ISVAP. Sono ormai tante e troppe le compagnie false o inesistenti, che frequentano la buona fede di automobilisti continuamente alla ricerca del risparmio a ogni costo sulle polizze RCAuto.

Stupisce in questo caso la realizzazione alquanto maldestra di un sito web che tenta di confondere il navigatore, che spaesato dalla abbondante offerta di sconti e tariffe superconvenienti pensa di rifugiarsi in un sito istituzionale.

La prima considerazione è quella di  constatare che probabilmente tutti i visitatori di questo sito fasullo non hanno mai visitato i due punti di partenza canonici, e cioè o il sito dell’ISVAP oppure quello del Ministero dello Sviluppo Economico, per poter poi puntare  sul sito ufficiale  www.tuopreventivatore.it. E questo pone un interrogativo in merito alla efficacia della comunicazione ufficiale.

La seconda considerazione è la conferma che il comportamento di chi naviga a caccia di sconti  rincorre assonanze e somiglianze anche nei nomi dei siti che di preventivi e offerte di polizze RCAuto si occupano pur di spuntare un risparmio.

La terza considerazione riguarda la completa disinformazione di coloro i quali, caduti in questo tranello web, non hanno nemmeno riconosciuto nell’elenco delle compagnie preventivatrici  nomi di aziende incorporate in altre e addirittura di qualche compagnia già da tempo in amministrazione coatta amministrativa.

A conferma che in assicurazioni può bastare un elenco di nomi qualunque, tanto nessuno si prende la briga di documentarsi e linkare sul singolo nominativo per scoprire così se quella compagnia esiste ancora oppure no.

La quarta considerazione potrebbe partire dalla relazione tra le compagnie elencate nel sito e il sito stesso. Personalmente non ho dedicato altro tempo alla simulazione di un preventivo, ma se il sito generasse davvero un preventivo sarebbe da chiedersi quale possa essere stato il ruolo delle compagnie apparentemente coinvolte.

Con la  quinta considerazione, legata alla precedente, qualcuno vorrebbe forse approfondire l’interesse  del titolare del dominio web a una operazione di questo genere. Percepire provvigioni nell’intermediare la conclusione di un preventivo in polizza? Se così fosse la relazione con compagnie consapevoli e consenzienti sembrerebbe inequivocabile.

La sesta considerazione porta a riflettere sul fatto che apparentemente questi ignari assicurandi hanno ritenuto di affidarsi totalmente alla Rete, senza il consiglio di alcun Intermediario Assicurativo.

Se così fosse quante domande allora sul ruolo di Agenti e Broker, e quanti interrogativi sul recente promesso obbligo per gli Agenti  di fornire altri preventivi a un consumatore che, come questo caso dimostra,  non sembra poi così tanto debole e disinformato.

Sarebbe interessante sapere qualcosa di più su come l’ISVAP sia venuta a conoscenza di questa anomala distribuzione assicurativa, probabilmente attraverso segnalazioni di assicurandi insoddisfatti, per poter dare delle risposte a tutti gli interrogativi posti.

Nota

La Rete ha anche in questo caso il merito, o lo svantaggio,  di rendere permanente tutto quanto vi si deposita, e di fornire informazioni pubblicamente disponibili su come e quando vi si accede.

Il dominio web risulta registrato a nome di un certo Alessandro Boso, che non risulta iscritto ad alcuna sezione del RUI, (e questo fatto renderebbe particolarmente ragionevole la quinta considerazione).

La data della prima registrazione del dominio è il 12/6/2009, e per questo non necessariamente corrispondente alla data  della prima messa in Rete del sito, e la prossima e speriamo ultima scadenza è per il prossimo 12/6/2012.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...