Le Assicurazioni sono ancora un mondo imperfetto?

Il nostro è un sistema assicurativo che si caratterizza per essere un mondo imperfetto, con prodotti imperfetti e un servizio danni imperfetto, che non fanno altro che mettere in maggior risalto l’apporto che deve dare un intermediario professionista, che è e resta la voce, l’occhio e il polso delle compagnie sul territorio, come pure interprete e depositario delle tensioni dei clienti.

Credo siano queste righe la sintesi più efficace dell’articolo di Vincenzo Cirasola pubblicato ieri da Assinews.

Quello degli assicuratori è un ruolo a tutela dei cittadini” afferma ancora l’autore, attribuendo quindi all’intermediario agente di assicurazioni il compito principale  di vigilare su ogni possibile conseguenza della imperfezione del sistema assicurativo nazionale.

Alla guida del Gruppo Agenti delle Generali,  Cirasola ha una visione forse privilegiata del pianeta assicurativo, operando per una compagnia che ha nel suo passato la più lunga storia e tradizione del mercato, e nel presente una delle principali  professionalità assicurative oggi espresse da una compagnia,  sia in Italia che all’estero.

Affermare che  “Tradizione non è sinonimo di antiquato o obsoleto; è anzi un termine positivo che significa competenza, esperienza e alta professionalità” dà ancora una volta il senso di appartenenza tipico di molti agenti del gruppo triestino, e sul quale la loro mandante ha esercitato a lungo pressioni, pretese e imposizioni, nel nome di una egemonia anagrafica indiscutibile. Mandante altrettanto pronta, però,  a inserire una nuova guida al vertice italiano, totalmente avulsa da storia, tradizione e unicità di  professionalità assicurativa, e per questo  avvezza a decidere, trasformare  e recidere senza inutili esitazioni.

Purtroppo le storie delle compagnie dei nostri tempi sono quelle che si scrivono progettando un futuro sempre più corto, e con contorni quanto mai variabili. Sono i numeri a dover guidare rapidamente la conferma dei risultati, altrettanto sempre più di breve termine, e la tradizione viene spesso  vista come un inutile appesantimento dei ruvidi piani di sviluppo e riorganizzazione, che piacciono tanto agli azionisti di oggi e che nel loro nome sacrificano agenti e portafogli.

Considerare il  fronte delle compagnie imperfetto significa purtroppo prendere atto che sono le stesse compagnie a non voler ancora considerare e accettare i tanti suggerimenti e contributi di miglioramento,  formulati da sempre dagli agenti.

In un mondo che privilegia la capacità di servizio, offerta con la tecnologia sempre più evoluta, suona ancor più contraddittoria la perdurante disattenzione delle compagnie  verso quei necessari requisiti di prodotto e prestazioni autonomamente competitivi, e ritenere contemporaneamente di poter fare a meno di una rete agenziale tradizionale.

Territori e clienti sono invece letti da elaborazioni statistiche asettiche e impersonali, che suggeriscono conseguenze e soluzioni altrettanto impersonali,  continuando sempre più a sottovalutare, se non addirittura ignorare, ogni interpretazione  di chi sul territorio vive e con il territorio si identifica.

Il vero problema rimane la incapacità di riconoscere, trasferire e conglomerare le rispettive competenze, tra intermediari e compagnie. Questo perchè la imperfezione del sistema fonda il suo essere su ancora solide basi di presunzione e onnipotente infallibilità.

Ma forse è giunto il momento di far venire allo scoperto le compagnie, per far loro dichiarare quale modello distributivo ritengono compatibile con le polizze che verranno, per permettere a ogni agente di decidere se uniformarsi,  o  ricollocare altrove clienti e competenze, nel rispetto della propria identità professionale. Ma questo è un risultato ancora lungo da costruire. 

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...