A proposito della Formazione obbligatoria annuale degli Intermediari Assicurativi: le Polizze vita sono impignorabili?

Ho dedicato tempo fa una delle pagine di questo Blog al delicato argomento della formazione degli Intermediari Assicurativi, dal titolo  La inutilità dell’aggiornamento professionale delle 30 Ore .

Coltivo ancora la convinzione che un aggiornamento spontaneo e pluri-argomento  non sia una condizione,  ancorchè obbligatoria, capace di garantire a chi ne fruisce (gli intermediari) e a chi ne dovrebbe beneficiare (assicurandi e assicurati) una adeguata salvaguardia di competente professionalità.

Fatta salva ogni debita eccezione,  viene ancora lasciata alla iniziativa del singolo, e alla offerta formativa disponibile a pagamento,  la scelta di quanto sia effettivamente necessario per arricchire competenze e corrispondenti  prestazioni consultive per la clientela.

Sterminate le materie e gli argomenti praticabili, al punto da impedire qualsiasi aspettativa di un aggiornamento minimo necessario.

Non rientra nelle intenzioni e  nella caratura professionale di questo Blog l’essere occasione di approfondimento tecnico e normativo, ma inviterei il lettore a soffermarsi su questa serie di informazioni, pubblicate nei prospetti informativi, glossari e FAQ,  su vari siti web di Compagnie di Assicurazione,  a proposito della  Pignorabilità delle Polizze Vita .

La mia proposta nasce da una delle tante ricerche e approfondimenti che il sottoscritto, come tanti altri, svolge in maniera occasionale e destrutturata, alla ricerca di fonti attendibili  che documentino notizie pubblicate, spesso solo sommariamente,  dai vari media.

 

Le somme dovute dalla Compagnia sono impignorabili e insequestrabili.

impignorabilità e insequestrabilità

Principio secondo cui le somme dovute dalla società al contraente o al beneficiario non possono essere sottoposte ad azione esecutiva o cautelare.

 

 E’ vero che le polizze vita sono impignorabili e insequestrabili?

Le polizze vita sono impignorabili e insequestrabili. Ai sensi dell’art. 1923 del Codice Civile, le somme corrisposte dalla Società al Contraente o al Beneficiario non sono soggette ad azione esecutiva o cautelare. Ciò significa che, anche in caso di fallimento del Contraente o del Beneficiario, tali somme non vengono ripartite tra i creditori.Le polizze vita sono impignorabili e insequestrabili. Ai sensi dell’art. 1923 del Codice Civile, le somme corrisposte dalla Società al Contraente o al Beneficiario non sono soggette ad azione esecutiva o cautelare. Ciò significa che, anche in caso di fallimento del Contraente o del Beneficiario, tali somme non vengono ripartite tra i creditori.

 

Non pignorabilità e non sequestrabilità

Ai sensi dell’art. 1923 del Codice Civile, le somme dovute in dipendenza delle polizze vita non sono pignorabili né sequestrabili. Tuttavia il premio corrisposto dal Contraente soggiace alle disposizioni relative alla revocabilità degli atti compiuti in pregiudizio ai creditori.

  Le somme dovute dall’assicuratore al contraente o al beneficiario, non possono essere sottoposte ad azione esecutiva (pignoramento) o cautelare (sequestro conservativo). Restano tuttavia salvi taluni diritti dei creditori e degli eredi, ma solo rispetto ai premi pagati.

 

 

PIGNORAMENTO
Le somme dovute dall’assicuratore al contraente o al beneficiario in dipendenza di contratto di assicurazione non possono essere sottoposte ad azione cautelare. Sono salve, rispetto ai premi pagati, le disposizioni relative alla revocazione degli atti compiuti in pregiudizio dei creditori e quelle relative alla collazione, alla imputazione e alla riduzione delle donazioni.

 

Siamo tutti in grado di argomentare e documentare la nostra  condivisione o dissenso rispetto a queste affermazioni?

Un pensiero su “A proposito della Formazione obbligatoria annuale degli Intermediari Assicurativi: le Polizze vita sono impignorabili?

  1. Quando iniziai a lavorare (del tutto casualmente) nel 1985 nel settore assicurativo per l’INA Assitalia, mi ricordo che con altri colleghi di allora (tutti giovani) entrammo dentro ai meccanismi delle polizze vita analizzando ogni aspetto dal funzionamento del rendimento ai caricamenti, dal valore di riscatto alla parte di premio che andava investito nella garanzia caso morte, ecc.
    Tutti temi che mi sono stati utili anche nella mia seguente attività di broker e che sono vivi ancora oggi che faccio il risk manager e che non mi occupo più dell’attività intermediazione assicurativa.
    Con ciò voglio dire che tutto passa per lo studio e la continua formazione e questo vale anche per la conoscenza dei prodotti assicurativi dato che, prima di commercializzarli, vanno attentamente analizzati per verificarne i punti di forza e di debolezza così da consentire di fornire un vero servizio all’assicurato il quale, altrimenti, non potrà che lamentarsi dell’intermediario e del settore assicurativo tout court.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...