I Dirigenti Scolastici a scuola di concorrenza per le polizze degli alunni.

Trovo particolarmente interessante la iniziativa formativa posta in atto dall’Ufficio Scolastico per la Lombardia del MIUR, attraverso la quale si intende portare  gli insegnanti di quella Regione a diventare accorti compratori di polizze di assicurazione.

tratto dal sito web del MIUR-Ufficio Scolastico per La Lombardia

Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 14731
Milano,  10 settembre 2010

Oggetto: Seminari di formazione per i dirigenti scolastici su “Assicurazione contro gli infortuni e la RCT degli alunni nelle scuole”.

 omissis…

A tal proposito, alcune analisi di mercato evidenzierebbero fenomeni di concentrazione attorno a un numero ristretto di operatori di settore, i quali, nonostante la presenza sul territorio nazionale di numerose compagnie in grado di offrire prodotti diversificati, finirebbero per incidere sul principio di libera concorrenza dei mercati.

Tale situazione scaturisce da una molteplicità di fattori, fra i quali un ruolo non trascurabile è esercitato dalla scarsa informazione che le scuole hanno al riguardo, che si accompagna a un livello di specializzazione non ancora soddisfacente delle strutture dirigenziali e amministrative rispetto alla particolare complessità della materia di cui trattasi.

Altro aspetto, non secondario, è che le scuole, proprio per le ragioni appena dette, nell’affidarsi sempre, di fatto, alle stesse compagnie assicurative, per la maggiore fiducia in esse risposta in virtù di rapporti ormai consolidatisi nel tempo, finiscono per assecondare una prassi che potrebbe essere contraria alle vigenti norme di contabilità e di aggiudicazione dei contratti pubblici di fornitura di servizi.

omissis…

 

Diversificare, confrontare e provocare concorrenza.

E’ questa la sostanza della raccomandazione rivolta ai propri insegnanti in merito alla stipula delle assicurazioni non obbligatorie a favore degli alunni.

L’esigenza di contrarre coperture assicurative private nasce dalla  Circolare Inail del 23 aprile 2003, n. 28 ,  con la quale si definiscono i rischi per i quali esiste il diritto alla assicurazione obbligatoria per docenti e insegnanti. Ne consegue un novero di situazioni e attività, compreso il rischio in itinere, per le quali gli studenti non usufruiscono di alcuna copertura.

Non trattandosi di polizze obbligatorie, bensì raccomandate ( vedi ad esempio il suggerimento a contrarre espresso dall’Ufficio Scolastico della Campania il  23 giugno 2010 ) non esiste nè un testo di copertura unificato, nè costi convenzionati a livello nazionale, offrendo quindi il più ampio spazio alla singola capacità di negoziare, scegliendo l’Assicuratore e decidendo il relativo premio, che spesso (o sempre?), viene riversato sulle famiglie.

Un inedito esempio di federalismo assicurativo, che forse necessiterebbe di una migliore armonizzazione.

Testimonianze ed esperienze dirette saranno come sempre benvenute.

Un pensiero su “I Dirigenti Scolastici a scuola di concorrenza per le polizze degli alunni.

  1. Penso che alla base del problema ci sia, ancora una volta, una certa “indolenza” da parte dei soggetti interessati, cioè dirigenti scolastici, insegnanti e assicuratori.
    Tanto per fare un esempio concreto, nei mesi scorsi ho letto la copertura della responsabilità civile verso terzi, inclusi gli allievi, sottoscritta da una scuola per i rischi inerenti alle gite scolastiche. A fronte di un massimale di euro 2.500.000,00, sono previsti sottolimiti di risarcimento di euro 100.000,00 per lesioni fisiche.
    E’ evidente che, in questo caso, se qualcuno tra i responsabili dell’ente avesse riflettuto sulla gravita’ dei rischi e avesse letto la polizza avrebbe preteso limiti di risarcimento più elevati. Analogamente, un assicuratore “serio” non si sarebbe dovuto neppure permettere di proporre un prodotto con queste caratteristiche.
    Vedo molta superficialità, comunque, e mancanza di professionalità soprattutto tra chi deve amministrare la cosa pubblica.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...