Anche l’ISVAP tra i nuovi “educatori” finanziari.

La Banca d’Italia, la Consob, la Covip, l’Isvap e l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato hanno sottoscritto oggi un Protocollo di intesa in materia di educazione finanziaria finalizzato a promuovere e realizzare iniziative congiunte, rafforzare gli strumenti di cooperazione reciproca già esistenti e coordinare attività future.

L’intesa tra le cinque Autorità muove dalla consapevolezza dell’importanza dell’educazione finanziaria nel realizzare le esigenze di tutela dei cittadini che utilizzano servizi bancari, finanziari, previdenziali e assicurativi, e dal convincimento che un diffuso livello di conoscenza sui temi finanziari sia in grado di apportare benefici alla stabilità finanziaria e alla società nel suo complesso.

L’obiettivo della iniziativa è il risultato di una presa d’atto del perdurante grado di anafalbetismo finanziario,  che ancora caratterizza un’ampia fascia di popolazione italiana, malgrado  notizie e informazioni sulle vicende dei mercati  abbiano ormai paradossalmente una rilevanza quotidiana da parte di tutti i media.

E’ una buona occasione per cominciare a distinguere una solo apparente maggiore dimestichezza con termini e prodotti diversi dal comune conto corrente, ma che nasconde una superficialità pericolosa, che può ancora indurre scelte di investimento avventate e altrettanto inappropriate.

Letto in un altro modo l’annuncio è un invito a non affidarsi ciecamente a cosiddetti consulenti e operatori, spesso non in buona fede nell’offrire rendimenti e garanzie anche improbabili.

Forte analogia con il settore assicurativo, nel quale la ridotta alfabetizzazione dei clienti, e di quelli che ancora non lo sono diventati, viene ancora, e spesso, confusa con una altrettanto superficiale demagogia.

E’ una nota di biasimo sul grado di affidabilità del settore consulenziale tutto, sul quale bisognerebbe lavorare, senza ulteriori forse, con maggiore incisività.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...