Il Ramo Auto secondo l’ISVAP: numeri e opinioni.

Con circolare statistica consultabile sul sito www.isvap.it vengono forniti dalla stessa ISVAP dati ed indicatori tecnici annuali relativi sia alle coperture di Responsabilità civile auto (RCA) sia alle garanzie ad esso accessorie (ramo Corpi di Veicoli terrestri).

 cliccare qui per scaricare il documento completo  

Qualche breve appunto: 

I Premi 

Nel 2008, il volume dei premi contabilizzati complessivamente per i rami Responsabilità civile autoveicoli terrestri e Responsabilità civile veicoli marittimi, lacustri e fluviali (di seguito ramo R.C. auto e natanti) e Corpi di Veicoli Terrestri (diseguito ramo C.V.T.) ha raggiunto 20.845 milioni di euro, costituendo il 55,7% della produzione dei rami danni (57,1% nel 2007).La raccolta premi è concentrata nelle regioni del Nord, con un’incidenza sul totale nazionale pari al 46,7%, come nel 2007 (prospetto n. 2). Rimane sostanzialmente stabile rispetto al 2007 l’incidenza della raccolta realizzata nelle altre macroaree geografiche: nelle regioni centrali è stata pari al 22,7% del totale nazionale (22,9% nel 2007), in quelle meridionali al 20,1% (20% nel 2007) ed in quelle insulari al 9,4% (come nel 2007); resta pressoché invariata anche la percentuale di portafoglio acquisita dalle direzioni generali (1,1% rispetto all’1% nel 2007). 

 

Incidenza dei costi di gestione 

L’incidenza delle provvigioni di acquisizione e di incasso sui premi (prospetto n. 7)  è rimasta sostanzialmente stabile nel periodo in esame e nel 2008 è pari al 10,7%.                                                                                                                                            

 

Nel periodo considerato risulta in crescita l’incidenza sui premi delle altre spese di acquisizione, che dal 2,4% nel 2003 e 2004 raggiunge il 3,2% nel 2008; registra un aumento significativo anche l’incidenza sui premi delle spese di amministrazione che nel 2008 è pari al 4,7% dei premi (4,9% nel 2007), rispetto al valore minimo del 4,1% rilevato nel 2003. Il rapporto fra le spese di gestione complessive ed i premi contabilizzati negli ultimi esercizi risulta sempre in crescita, raggiungendo il livello massimo del 18,6% nel 2008 (rispetto al minimo del 17,3% nel 2003). 

Andamento dei Sinistri

  

Il rapporto tra i sinistri dell’esercizio (pagati e riservati) ed i premi di competenza nel 2008 è stato pari all’82,9%, registrando il valore massimo nel periodo considerato dalle analisi (il valore minimo, pari all’80,5%, era stato registrato nel 2003) (prospetto n. 27). Il rapporto tra l’onere complessivo dei sinistri e i premi di competenza, dopo alcuni anni in continua riduzione (dall’81,6% nel 2003 al 79,5% nel 2006), negli ultimi due esercizi risulta in crescita, raggiungendo l’82,4% nel 2008. Il rapporto tra la riserva sinistri complessiva ed i premi contabilizzati è risultato pari al 150,9%, in riduzione rispetto al 153,3% del 2007 (valore massimo di periodo). 

 

Interessante poi l’esame del prospetto N.20 , completato con quello del Prospetto N.2 , che riepiloga la Distribuzione Regionale dei sinistri pagati e riservati:

  • Le conseguenze provvigionali delle riforme Bersani rivendicate come aumento dei costi di acquisizione da parte delle Compagnie e la cosiddetta “questione meridionale“,  ripetutamente lamentata dagli Agenti e in nome della quale le Compagnie attuarebbero la ennesima “riorganizzazione dei territori” non sembrano sostenibili in maniera documentata dai numeri forniti dall’ISVAP.

Ma si sa, spesso Agenti e Compagnie non condividono le medesime informazioni: qualche decisivo passo nella direzione opposta da parte delle Compagnie sarebbe un efficace contributo nella sostituzione dei conflitti con ogni possibile negoziazione.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...