Polizze On-line: trasparenza e tecnologia. Alla fiducia non si rinuncia.

E’ sicuramente interessante la ricerca internazionale condotta dall’Ibm Institute for Business Value, ( in collaborazione con la Facoltà di Economia e delle Assicurazioni dell’Università di S.Gallo in Svizzera ) su 4.400 clienti di compagnie di assicurazionie, dal titolo  «Trust, Trasparency and Technology»cliccare qui per scaricare il testo originale.

gr2007062901877Porsi la domanda se ” trasparenza, fiducia e tecnologia ” possono coesistere, in un mercato nel quale internet offre nuovi orizzonti di informazione, è sicuramente un obiettivo attuale e necessario, per continuare a monitorare le evoluzioni delle tendenze dei clienti delle polizze proposte on-line.

Al di là delle differenze geografiche dei soggetti intervistati, che tengono inevitabilmente conto del diverso gradiente di uso e storicità della navigazione nel web,  emergono alcuni spunti interessanti, dei quali tener conto anche nel mercato di casa nostra.

In estrema sintesi alcuni dei  punti collocabili ai rispettivi vertici del poligono di interesse del cliente di polizze on-line sono:

  • fiducia, qualità del servizio e trasparenza, che non soccombono alla ricerca del prezzo conveniente
  • i prodotti standardizzati non rispondono esaurientemente alle necessità dei clienti
  • la preparazione adeguata degli intermediari da parte delle compagnie
  • la necessità di una assistenza professionale per districarsi tra le varie opzioni di offerta e di prodotto
  • il recupero di affidabilità complessiva del sistema assicurativo

Ne emerge il costante livello di interesse e preminenza della figura dell’assicuratore “persona fisica”, alla quale rivolgersi per perfezionare le scelte definitive.

Partendo dal dato, apparso sulla stampa recente, che registra in Italia un consistente incremento delle polizze acquistate in Rete, ho dedicato il mio ultimo approfondimento a un argomento di analoga prospettiva: “Intermediari e Assicurazioni Online: una sfida possibile”.

Opinioni, soprattutto diverse, da parte di lettori collaborativi, sarebbero un utile contributo per ulteriori concreti approfondimenti.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...