Crisi dell’auto, la Provincia è in panne

Come sempre non si finisce mai di imparare. Personalmente non sapevo chi fosse il beneficiario della riscossione delle imposte del 12,50% che gravano sulle polizze RC Auto. L’ho appreso leggendo questo articolo pubblicato da  ilGiornale.it del 28-12-2008.

Se ne ricava un ritratto delle conseguenze economiche, in termini di contrazione delle entrate incassate dalla Provincia di Milano, strettamente legate al calo delle immatricolazioni auto registrato anche in Italia negli ultimi mesi. E sarebbe altrettanto interessante poter disporre dei dati complessivi delle altre Provincie.

Non si parla molto dei riflessi assicurativi della crisi dell’auto, se non per la conseguente diminuzione del numero di nuove polizze, e relativi premi, che sta affliggendo i conti di compagnie e intermediari, e che, come si può ben vedere, non sono le uniche a pagare in termini di riduzione dei conti.

Se di banche, e delle loro crisi e difficoltà, molto si è raccontato, non si può dire altrettanto dei “produttori di polizze”. E sarà non solo l’auto a far pesare i suoi effetti negativi. In momenti di contrazione di spese e acquisti molti hanno la tentazione di eliminare dai conti individuali e aziendali tutto ciò che può sembrare “fare zavorra”.

E’ l’occasione per compagnie e intermediari di provvedere con nuova qualità e capacità di servizio. Per accompagnare i clienti in una efficace azione di riordino e razionalizzazione dei propri portafogli.

 

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...